lunedì 12 aprile 2010

prefazione


Inizio col dire che non scrivo per lavoro ma per puro diletto. Con l'arrivo della primavera tutti i pori della mia pelle si aprono e ricevono nuovi stimoli, odori, sapori, colori, quelli di cui la natura in questo periodo dà sfoggio e io devo esternarli.
Le gemme appaiono e già i primi cespugli gialli per le strade ci rallegrano, ci segnala il solstizio che l'ariete apre al nuovo anno astrale e che, come tale, lo rispecchia.
La forza di nuova vita che vuole esplodere come un neonato richiede tutte le attenzioni per se e nulla dà, la primavera è il risveglio. Nei vasi vediamo i fiori, i prati ritornano verdi, gli animali si accoppiano e gli uomini si sentono finalmente liberi da un inverno, questo in particolare, gelido e lunghissimo.

5 commenti:

  1. Buongiorno :)
    Mi fa piacere essere il primo commento a questo tuo primo post dopo la "riapertura"

    Bellissimi i colori della cascata...
    bellissimo il titolo...

    L'anima ha tante sfumature e possiamo attribuire ad ognuna di esse un colore...

    A presto :))

    RispondiElimina
  2. Grazie Anna sempre molto gentile :-)

    Guard Runner, benvenuto :-)

    RispondiElimina
  3. questa donna non ha bisogno di commenti..possiede tutti i colori dell anima.ciao.lu.

    RispondiElimina
  4. Grazie Lucy, mi sono commossa... buona giornata :-)

    RispondiElimina